Comitato Consultivo

Presidente: Muhammad Yunus

Banchiere del Bangladesh, economista e vincitore del Premio Nobel per la Pace. Precedentemente era professore di economia a Chittagong dove sviluppò i concetti di microcredito e microfinanza, ovvero piccoli prestiti piccoli prestiti senza garanzia concessi ad imprenditori troppo poveri per beneficiare dei prestiti bancari tradizionali. Yunus è anche il fondatore di Grameen Bank. Nel 2006, Yunus e la banca hanno ricevuto congiuntamente il Premio Nobel per la Pace, “per i loro sforzi per creare uno sviluppo economico e sociale dal basso”. Lo stesso Yunus ha ricevuto numerosi altri riconoscimenti nazionali e internazionali. È autore di 3 libri, Il Banchiere dei Poveri, Si Può Fare e Un Mondo a Tre Zeri, e membro del consiglio di fondazione di Grameen America e Grameen Foundation. Yunus fa anche parte del consiglio di amministrazione della Fondazione delle Nazioni Unite, un’organizzazione benefica creata nel 1998 con lo storico regalo da 1 miliardo di dollari dell’imprenditore e filantropo Ted Turner a sostegno delle cause delle Nazioni Unite. È stato nominato dalla Wharton School of Business in Pennsylvania come uno dei 25 uomini d’affari più influenti degli ultimi 25 anniNel 2009, la rivista americana Forbes lo ha classificato al sesto posto nell’elenco dei 10 business guru più influentiNel 2009 gli è stata assegnata la Medaglia Presidenziale della Libertà dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e nel 2010 la Medaglia d’Oro del Congresso dal Congresso degli Stati Uniti.  La visione del professor Yunus è l’eliminazione totale della povertà dal mondo. Oltre al suo lavoro pionieristico nel microcredito, che ora è stato replicato in tutto il mondo, il professor Yunus ha sviluppato un nuovo concetto che ha definito Social Business. È arrivato a questo modello dopo aver riconosciuto un difetto fondamentale nella struttura economica teorica del capitalismo che afferma che tutte le imprese dovrebbero essere create per massimizzare il profitto, trasformando l’essere umano in una unidimensionale per fare soldi.

Membro: Ida Beerhalter

  Ida Beerhalter è a capo di IOME, una partnership di investimento privato di committenti donne del Golfo con sede a Riyadh, Regno dell’Arabia Saudita. Inoltre, attualmente è membro del Consiglio di Amministrazione di Astia, USA, membro del Consiglio di Amministrazione di First Light Trust, Regno Unito, consulente per gli investimenti presso Bellwald Partner GmbH, Svizzera, partner per gli investimenti presso MedXperts, Germania, consulente strategico di Impact Investment Partners LLP, Regno Unito, consulente di Yunus Social Business GmbH, Germania, membro del comitato consultivo di Social Business Earth, Svizzera, consulente di Omnia Strategy LLP, USA e Regno Unito, consulente di Shanghai Biomedical Enterprise LLC, Hong Kong, direttore affari aziendali di Cardionovum GmbH, Germania, e consulente di MedPrivee. Ida è registrata come coach di acquisizioni presso High-Tech-Gruender-Fonds, Germania, e funge da giurato e coach al concorso European Venture Contest.